Mostra: 1 - 6 of 6 RISULTATI

Tout quitter – Anaïs Vanel

Ho scritto la recensione di questo libro un paio di mesi fa, subito dopo averlo finito. Parlavo della protagonista come di una tutta gnè gnè, intrippata nella sua ricerca della felicità e con la sua vita perfetta in un posto perfetto vicino al mare e bla bla bla… E già allora aggiungevo che il motivo …

They both die at the end – Adam Silvera

Iniziare dalla fine. Da un postulato: entrambi i protagonisti muoiono alla fine. E così le ansie e aspettative sul finale sono messe da parte senza neanche avere aperto il libro. Da “They both die at the end” ho imparato una lezione semplice. Anche se sul lungo termine il tempo ha il potere di cambiare le …

A head full of ghosts – Paul Tremblay

Alla fine di “A head full of ghosts”, nella sezione ” Paul Tremblay consiglia”, dove l’autore elenca libri e film che lo hanno ispirato e costituiscono la principale risorsa sull’esorcismo, una frase su tutte mi ha parlato:“…Le migliori storie di possessione sono in definitiva quelle che fanno leva sulla nostra smania di cedere alle ossessioni”. …

Under the skin – Michel Faber

Quando ho comprato il libro sapevo che era già uscito il film, con protagonista niente meno che Scarlett Johansson.Pazientemente ho letto il libro prima, e visto il film poi. Entrambi condividono un’atmosfera ipnotica, soffocante, un ritmo rarefatto, surreale – con significative ma non spiacevoli differenze, devo dire. Perchè il racconto ha un passo lento ma …

The cabin at the end of the world – Paul Tremblay

Brighton, Luglio 2018. Sto per incontrare la mia insegnante di inglese, con cui faccio lezioni su Skype da diversi mesi. Entro da Waterstones (Dio come amo le librerie, tutte!!!) e mi perdo come sempre tra gli scaffali, facendomi ispirare da una copertina, una foto, un titolo.Un Horror. Lo prendo in mano e mi chiedo, perplessa: …

Master of the Forest – Predator incontra King Kong

L’Horror è un genere che non tutti frequentano. Spesso quando consiglio libri o film del genere mi sento rispondere “non ho lo stomaco” o “poi non dormo di notte”.E altrettanto spesso mi chiedo perchè invece io sono così attratta da racconti cupi e contorti, violenti, sanguinari. Credo che ci sia una buona dose di incoscienza …